SARONNO / CERIANO LAGHETTO – Ultimamente qualche spacciatore è tornato a farsi vedere, subito allontanato, ma proprio in questi giorni cade un anniversario importante ovvero quello della “liberazione” del Bosco della droga dove lo spaccio, a margine della ferrovia Saronno-Seregno, avveniva davvero in modo massiccio. In questi ultimi giorni polizia loale e volontari del Gst, il Gruppo di supporto territoriale del quale fa parte anche il vicesindaco Dante Cattaneo, sono tornati diverse volte in zona, per compiere controlli e fare ulteriori pulizie, è stata trovata e recuperata anche una pistola arrugginita.

“Se oggi possiamo tornare a vivere questi nostri bellissimi boschi dobbiamo ringraziare tutte le forze dell’ordine ed i volontari del Gst per il loro impegno e sacrificio costanti, insistenti e continuativi!” fa notare il vicesindaco Cattaneo. Forze dell’ordine e volontari non intendono abbassare la guardia.

(foto: il vicesindaco Dante Cattaneo con volontari e polizia locale nell’ormai ex Bosco della droga)

21022021

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome