x

x

VAREDO – “C’è ancora chi crede che spaccare una vetrina possa essere un gesto rivoluzionario. Qualcuno ha già provato a fermare la Lega, non sarà un’idiozia come questa a bloccare il nostro cammino: noi continuiamo più forti e decisi che mai”. Così Andrea Villa, referente provinciale della Lega di Monza e Brianza commenta l’atto vandalico dell’altra notte ai danni della sede di Varedo. “Azioni come queste, che ci vedono sempre come vittime, fanno capire con esattezza che i germi dell’intolleranza politica ed ideologica si annidano lontano da noi”. A trovare in frantumi le vetrine dei locali che da anni ospitano il Carroccio varedese è stato un militante, che ha lanciato l’allarme. Dopo l’intervento dei carabinieri per un sopralluogo, è scattata la denuncia contro ignoti.

“Si tratta dell’ennesimo assalto a una sezione della Lega da parte di gente che non conosce il significato della parola democrazia e che ogni giorno ci fa la morale sull’odio, i diritti e le libertà – ha commentato Marco Pironato, segretario della sezione di Varedo – Quanto accaduto è anche il risultato di una comunicazione martellante effettuata da esponenti della sinistra e dalla maggior parte dei media che associano quotidianamente il nostro partito a un pericolo fascista inesistente. È finalmente ora che si parli di queste violenze, finora silenziate, per dimostrare chi è veramente democratico e chi vuole imporre il proprio pensiero con la violenza. La Lega di Varedo ripartirà più forte di prima”.

La sezione di Varedo vanta un numero che sfiora il centinaio di iscritti tra militanti e sostenitori. Amministra ininterrottamente il comune dal 2001 una coalizione di centrodestra ed esprime la figura del sindaco, Filippo Vergani, rieletto lo scorso anno per il secondo mandato con una percentuale del 69%. In queste ore già diversi esponenti del Movimento hanno espresso solidarietà alla sezione, tra questi il segretario regionale Fabrizio Cecchetti.

“Purtroppo siamo sempre costretti a ripeterci, a ripetere gli stessi allarmi dopo l’ennesimo atto vandalico contro un’altra sezione della Lega: la nostra sede di Varedo, in provincia di Monza e Brianza, è stata vandalizzata da ignoti”. Lo dichiara l’onorevole Fabrizio Cecchetti, coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier.

Prosegue Cecchetti: “Solidarietà e vicinanza ai nostri militanti e sostenitori di Varedo, personalmente posso solo ripetermi: questa violenza ormai è diventata una non notizia, per l’inquietante frequenza di questi attacchi. Lo ripeto per tutti: le nostre sezioni sono da sempre un luogo di democrazia, sono aperte a tutti, ma purtroppo sono oggetto di continui attacchi da parte di chi non accetta la democrazia e le libere idee, il libero confronto, ma preferisce la violenza. Ci siamo tutti indignati, anche mediaticamente, per l’assalto vergognoso alla sede della Cgil un anno fa, ma alle nostre sedi purtroppo accade ogni mese e tutti tacciono”.

24112022

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome