LIMBIATE – In questa prima settimana di dotazione, il comune di Limbiate sta consegnando 2.500 mascherine sul territorio.

Da martedì 7 aprile, la Protezione civile, gli agenti di Polizia locale e gli incaricati comunali hanno recapitato 2.350 mascherine: 300 ai supermercati, 950 ai 19 medici di famiglia, 250 ai cinque parroci e 850 a 17 punti tra edicole e tabaccai. In ognuno dei casi, i cittadini che si recheranno in questi luoghi e non avranno la mascherina, potranno averla.

Nel pomeriggio di oggi 10 aprile, invece, pomeriggio è iniziata la consegna delle mascherine a domicilio per gli over 65 che ne hanno già fatto richiesta: solo per loro, infatti, previa prenotazione, è previsto il servizio a casa da parte della Protezione civile locale, che, per il momento, ha in elenco 151 mascherine da consegnare.

In base all’esaurimento e alle nuove richieste degli ultra65enni, la prossima settimana verranno organizzate nuove distribuzioni, per arrivare al totale di 9.750, ovvero il numero di mascherine che Limbiate ha avuto da Regione Lombardia.

E’ invece a cura della Protezione civile regionale il compito di recapitare le mascherine alle farmacie: ogni farmacia ne riceverà 100. L’amministrazione limbiatese ricorda che “la mascherina è un dispositivo da utilizzare nelle uscite strettamente necessarie, ma non dà il diritto a lasciare la propria abitazione se non per questioni urgenti consentite dal decreto e autocertificabili”.

10042020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome