CERIANO LAGHETTO – “Oltre all’incubo coronavirus, c’è un’altra epidemia in corso: il ritorno dell’eroina”. Sono le parole del vicesindaco di Ceriano Laghetto Dante Cattaneo protagonista di un nuovo sopralluogo dei boschi intorno al territorio comunale.

“Oggi pomeriggio (venerdì ndr) lo abbiamo passato nel Parco Groane con l’amico Lambrenedetto e il vicepresidente della Commissione Antimafia di Regione Lombardia Alex Galizzi. E’ disarmante vedere centinaia di tossici bucarsi nei boschi sottratti ai cittadini: vecchi zombie derelitti, ma anche ragazze giovani e ben vestite che hanno iniziato da poco la loro discesa verso gli inferi.
E’ ancora più disarmante vedere come il Governo italiano permetta tutto ciò.
Lo stesso schifo è poi replicato sui treni che ormai trasportano sempre più tossici e sempre meno pendolari: tra siringhe, macchie di sangue e merda sui sedili, lacci emostatici e odore di eroina”.

Il vicesindaco Cattaneo, con il primo cittadino Roberto Crippa, non è nuovo a questo genere di sopralluoghi ed interventi nell’area verde proprio con l’obiettivo di tenere alta l’attenzione su questo fronte.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome