SARONNO – Mendicante “insistente” alla stazione ferroviaria di “Saronno centro” in piazza Cadorna; domenica mattina attorno alle 11 sono stati alcuni viaggiatori a segnalare la presenza di un giovane che chiedeva insistentemente denaro a chi era in attesa del treno. Episodio tutt’altro che inedito, nella stazione che costituisce il capolinea della Saronno-Seregno, la linea utilizzata da pusher e tossicodipendenti diretti alle vicine aree di spaccio nei boschi della confinante Ceriano Laghetto.

A riferire di quest’ultimo episodio il Comitato viaggiatori Trenord del nodo di Saronno: “Ancora un tossicodipendente che chiede soldi in stazione a Saronno. È almeno il terzo diverso. Non sembra particolarmente aggressivo. Le autorità sono state avvisate poiché anche il sindaco Alessandro Fagioli era di passaggio e ha visto, procedendo con opportuna segnalazione”.

Sono decine i tossicodipendenti che ogni giorno i treni della Saronno-Seregno scaricano alla stazione di Ceriano-Solaro ed il problema è ormai diventato sempre più “saronnese” considerando che per molti “Saronno centro” è il punto di partenza.

(foto: una pattuglia della Polfer alla stazione ferroviaria di Saronno centro di piazza Cadorna)

02022020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome