SARONNO – Tutte le magagne della bonifica dell’ex Cantoni, a toccare le problematiche esistenti è Franco Casali, consigliere comunale della lista civica [email protected]. “Le problematiche del Piano attuativo partono dai 315 parcheggi in asfalto, dall’assenza di analisi sull’impatto viabilistico, senza trascurare lo spreco delle acque di falda trattate e depurate”.

Casali entra nel merito: “Sono previsti trecento quindici parcheggi per un totale di 3153 metri quadri realizzati a raso, molti inclusi o prossimi al’area parco e tutti con fondo in asfalto, anziché in materiale ecocompatibile e con proprietà drenanti. Manca inoltre un documento che analizzi l’impatto determinato dalle auto e parcheggi degli insediamenti abitativi e commerciali sulla viabilità del quartiere e valuti come gestire al meglio queste problematiche. Poi, l’acqua trattata e depurata é sprecata in quanto va direttamente nel torrente Lura: non si é pensato a riutilizzare le acque di falda profonda trattate e depurate per gli usi irrigui del parco, ai fini del risparmio energetico, geotermia, per gli edifici, e per farne un laghetto così da creare un piccolo ecosistema nel parco”.

11022020

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome