VENEGONO INFERIORE – Dovrà scontare sei mesi ai domiciliari: si è concluso così l’iter giudiziario nei confronti di un uomo che era stato complice in un rapimento, per un compenso di 20 euro: a distanza di 7 anni da quell’episodio si è chiuso il procedimento ed in questi giorni i carabinieri gli hanno notificato il provvedimento degli arresti domiciliari.

Oggi 50enne, di Vedano Olona, secondo l’accusa, nel giugno del 2013 si prestò ad aiutare un amico albanese a rapire la ex fidanzata, che aveva “rotto” con lui. La donna, interrotta la relazione con l’albanese, aveva trovato ospitalità da un amico a Venegono Inferiore: i due avevano prelevato la malcapitata quando era uscita di casa, riuscendo a caricarla in auto ed a trasportarla a casa dell’ex, dalla quale era però riuscita a fuggire nel corso della notte calandosi da una finestra dopo avere fatto una corda con un lenzuolo. I carabinieri avevano successivamente ricostruito l’intera, sconcertante vicenda.

(foto archivio)

19022021

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome