SARONNO – A danneggiamenti e a vandalismi ai danni dei manifesti elettorali affissi negli spazi predisposti dall’Amministrazione comunale per le elezioni politiche di domenica 25 settembre nelle ultime ore si è aggiunta l’affissione abusiva di manifesti per il non voto.

La grafica è già comparsa negli ultimi giorni a Milano e in altre parti d’Italia e con il messaggio sembra essere riconducibile al mondo anarchico. I manifesti sono stati segnalati, ad esempio, negli spazi elettorali di via Miola.

Sui manifesti, del tutto simili per stampa e dimensione a quelli elettorali autentici, una citazione di Walter Banjamin “La catastrofe è che tutto continui come prima” con lo slogan scritto a caratteri cubitali gialli “Nessun voto rappresenterà mai la nostra rabbia” con l’immagine stilizzata di alcune contestazioni. Del resto sotto lo slogan è riportata l’intestazione “Roma 15 ottobre 2011 – 25 settembre 2022” chiaro riferimento agli scontri, avvenuti proprio il 15 ottobre 2011, partiti con una manifestazione contro banche, politica e capitalismo che finirono con un bilancio di 135 feriti, 12 arrestati e 20 fermati.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome