SOLARO – “Nei giorni scorsi ho partecipato a Girasoli di inverno un convegno in città metropolitana a Palazzo Isimbardi a Milano. L’obiettivo del percorso, è quello di unire metaforicamente la vita dentro e fuori dal carcere, attraverso la potente forza dell’espressione artistica dei detenuti con le loro fragilità e sensibilità. “I girasoli” resistono al freddo, seguono il sole, che rappresenta nella sua bellezza arte e luce, e si rialzano. Così come i detenuti grazie ai laboratori in carcere”, così la sindaca di Solaro Nilde Moretti.

“I numerosi interventi hanno focalizzato l’attenzione al recupero e reinserimento dei detenuti. In particolare l’esperienza del carcere di Bollate e l’esempio del ristorante “In galera”, che ho avuto la fortuna di conoscere quest’estate con la consigliera Serena Nasta. La pena non deve mai essere contro al senso di umanità e più si impara un mestiere più si hanno possibilità di essere reinserito nella società e la recidiva si abbassa in percentuale. La recidiva che in Italia è oltre il 70 % a bollate scende sotto il 17 %. Precedentemente alla mia esperienza di sindaca ho avuto l’opportunità di lavorare come insegnante di corsi di Formazione proprio a Bollate e conoscere da vicino questo modello che ritengo vincente soprattutto in questo momento in cui purtroppo le cronache ci riportano le notizie di chi non riesce ad affrontare la detenzione e si toglie la vita”, conclude.


Vuoi ricevere le principali notizie in tempo reale?

Su Whatsapp invia il messaggio “notizie on” al numero + 39 3202734048
Su Telegram cerca il canale @ilsaronnobn o clicca su  
https://t.me/ilsaronnobn
C’è anche il canale whatsapp, clicca qui per iscriverti

L’articolo Solaro, Nilde Moretti all’incontro a Milano “Girasoli d’inverno” per i diritti nelle carceri proviene da Il Saronno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome